Come avere un giardino bello ed un cane felice?

A chiunque abbia un giardino e intenda prendere un cane si presenteranno immediatamente dei peggiori scenari:

  • scavi che trasformano il manto erboso in una forma di gruviera svizzero
  • devastante effetto dell’urina: la femmina segna creando macchie di erba secca, il maschio si occuperà delle conifere
  • finestre e porte graffiate
  • pareti sporche
  • recinto danneggiato

Anche se sei la persona più paziente, ottimista ed amante dei cani potresti cominciare a dubitare se sia possibile salvare il proprio giardino da tanta furia e devastazione.

Prima di arrenderti, ricorda sempre che:

  • un bel giardino richiede comunque parecchio lavoro
  • ci sono molte semplici soluzioni per evitare i danni che un cane può arrecare

Come avere un giardino bellissimo ed un cane felice?

Per fortuna al giorno d’oggi sono disponibili soluzioni in grado di conciliare le esigenze del tuo cane con le tue aspettative di avere un’accogliente oasi verde a casa tua.

tenere cane in giardino
Un cane da solo in giardino può assumere comportamenti disturbati

Per riuscirci e’ importante però seguire sia i suggerimenti di giardinieri esperti che quelli degli educatori cinofili. Solo lavorando su entrambi i fronti potrai vincere questa battaglia.

Altrimenti dovrai scegliere tra giardino e cane.

Ovviamente più grande e più energico è il tuo animale domestico, maggiore sara’ la sfida.

Soluzioni universali per conciliare cane e giardino

Vediamo ora una serie di accorgimenti che sono indipendenti da razza, sesso e dimensioni dell’animale:

  • Separare l’area destinata solo al cane dal resto del giardino
  • Passeggiate, passeggiate ed ancora passeggiate
  • Consigli del giardiniere su come progettare il tuo giardino
  • Tappeto erboso perfetto
  • Repellente per cani da esterno
  • Irrigatore con sensore di movimento
  • Una siepe

Separare l’area destinata solo al cane dal resto del giardino

Succede a tutti dover lasciare il proprio cane per qualche ora da solo a casa.

A volte è pero’ il cane a voler trascorre del tempo da solo in giardino piuttosto che stare in casa con noi. Questo dipende anche dalla razza e dal carattere dell’animale: un Golden Retriever, ad esempio difficilmente vorrà rimanere troppo tempo fuori senza la sua amata famiglia.

Lasciare il cane libero in giardino può essere la scelta ideale: l’aria aperta può eliminare la noia accumulata dall’animale chiuso in casa.

Attenzione: Il cane ha bisogno di sentirsi parte di un gruppo, di una famiglia, quindi non deve essere trascurato.

Lo stress potrebbe portare il cane ad assumere comportamenti disturbati:

  • iniziare ad abbaiare spesso e senza giusta causa
  • distruggere ogni cosa che trova sul suo cammino
  • mordersi la coda o le zampe per scaricare lo stress

Un cane da solo in giardino può soffrire molto: non deve sentirsi isolato ed avere sempre la guida del proprio compagno uomo.

Il tuo quattro-zampe può tranquillamente passare qualche ora da solo nel giardino di casa ma solo se gli fornisci le giuste attenzioni. Prima di lasciarlo portalo fuori a fare una passeggiata oppure dedica del tempo a giocare insieme a lui.

Separare l’area in cui l’animale avrà piena libertà, risolverà sicuramente il problema dei proprietari di giardini più grandi.

In ogni caso, che sia dentro o fuori casa, e’ sempre bene dedicare una parte del nostro spazio al nostro amato amico.

cane in giardino bello

Come realizzare un’area dedicata al cane nel tuo giardino

  • È importante che il cane abbia sia una parte al sole che all’ombra, in modo che possa trovare un posto confortevole sia quando fa freddo che caldo
  • Non dimenticare mai di lasciargli sempre dell’acqua fresca
  • Una cuccia calda è una buona soluzione anche per un animale domestico che vive normalmente in casa, un posto in cui l’animale si riparerà dalla pioggia. E se è bella e di qualità, può anche arricchire esteticamente il tuo giardino
  • Pensa al divertimento per il tuo amico: tronchi, pneumatici e una piccola piscina per cani o fontanella con spruzzi d’acqua
    Leggi anche Piscina per cani da giardino

Leggi anche anche la mia guida alle ciotole per cani.

Sicurezza dell’area dedicata al cane

Non scordarti della sicurezza dell’animale.

La zona dedicata al cane, proprio come l’intera proprietà, deve essere circondata da una recinzione.

Recinzione per cani

Una buona recinzione per cani dovrebbe essere:

  • costruita su una fondazione profonda che impedisce lo scavo (questo è particolarmente importante se abbiamo un grosso cane – pastore tedesco, husky o retriever, anche un beagle o bassotto sono capaci a fare grandi scavi)
  • solida ed alta a sufficienza
  • avere barre distanziate tra loro ma da impedire al cane di far passare la testa da altra parte
  • dotata di una rete in più: molti cani sono bravissimi a distruggere e far crollare una recinzione a rete semplice

Leggi anche il mio articolo Cartello attenti al cane dove trovi anche tutte le normative riguardo morso di cane verso terzi.

Passeggiate, passeggiate ed ancora passeggiate

Le passeggiate regolari sono un’altra eccellente soluzione, per quanto impegnativa e richiedente molta disciplina.

Garantisce il risultato migliore sia per il benessere delle tue piante, che soprattutto del tuo cane.

Il cane non fara’ i bisogni in giardino se:

  • viene regolarmente portato fuori per fare suoi bisogni fisiologici
  • gli insegniamo fin da cucciolo che non può farli in giardino, proprio come in casa

Ovviamente l’educazione del cane richiede tempo e pazienza ma ha l’ulteriore vantaggio di funzionare sia sulle femmine che sui maschi.

In questo mio articolo trovi Come insegnare il cane a non fare bisogni sul prato, ma in una zona dedicata.

Passeggiare ha molti effetti positivi sul cane:

  • Se lo lasciamo correre liberamente ridurremo le sue attività distruttive in giardino
  • Muoversi e’ un fabbisogno di base, comune a tutte le razze
  • Instaurerai un bel rapporto con il tuo amico a quattro zampe

I cani sono animali che tendono molto ad appoggiarsi sulle persone e costruire delle relazioni collaborative molto forti con l’essere umano.

Consigli del giardiniere su come progettare il tuo giardino

Ecco alcune idee pratiche che possono essere utilizzate nella progettazione del giardino:

  • Per la sicurezza delle piante è meglio sistemarle in ampi gruppi
  • Le conifere sono particolarmente sensibili all’urina canina, mentre gli alberi reagiscono male al rosicchiare
  • È una buona idea piantare intorno dei arbusti decidui

La scelta delle piante

In generale, le piante decidue, in particolare quelle con rami forti, sono molto più resistenti agli effetti degli animali, come ad esempio:

Un’ulteriore protezione possono essere le spine di cui sono dotate piante, come:

Le piante spinose dovrebbero essere recintate da arbusti che proteggeranno il cane dalle punture, come ad esempio:

  • Spiraea japonica
  • Cotoneastro (Cotoneaster)
  • Erica, che non piace in modo particolare ai cani

Componi le piante come un bouquet

Disponi la pianta più alta nel mezzo e quelle più basse intorno.

Devi verificare quanto cresceranno e mantenere sufficienti distanze tra di loro in modo che non diventino troppo strette. Anche i giardinieri più esperti a volte piantano gli arbusti troppo densamente.

È una buona idea inserire le piante il cui profumo non piace ai cani:

  • Coleus canina, una pianta perenne con foglie argentate e fiori viola-blu in forma di pannocchie. Emana un odore neutro per l’uomo, ma estremamente spiacevole per cani e gatti. Raggiunge un’altezza di 35 cm e crescendo attorno altre piante può proteggerle dagli animali domestici.
  • Abrotano (Artemisia abrotanum), arbusto fortemente aromatico, irregolare con germogli rigidi e legnosi alla base, che cresce fino a 60-120 cm di altezza e può avere un diametro di 60-90 cm

Entrambe le piante amano le posizioni soleggiate e si compongono bene con le conifere.

Attenzione alle piante velenose! Leggi qui quali sono e che problemi provocano.

Agrumi

Gli agrumi hanno anche un odore sgradevole per la maggior parte dei cani.

Le bucce di arancia, limone o pompelmo mescolate con la corteccia e sparse faranno scappare i tuoi animali domestici che scelgono un altro posto per giocare o riposare.

Pietre grandi

Un’altra soluzione estetica è quella di posizionare grandi pietre davanti ad un gruppo di piante o di erigere piccoli muretti decorativi, facili da risciacquare.

A volte è sufficiente erigere una piccola recinzione o limitare gli accessi con siepi basse.

Staccionata per cani a protezione delle aiuole

A volte basta mettere una semplice staccionata per cani per avere una protezione efficace delle piante.

Adatta soprattutto per i cani più piccoli, può funzionare anche con i più grandi. Deve essere alta almeno 50 cm.

Tappeto erboso perfetto

Mentre i maschi schizzano urina su alberi e arbusti, le femmine danneggiano con l’urina soprattutto il manto erboso dove compaiono macchie gialle con erba bruciata.

Se vediamo che il cane urina sulle piante possiamo agire immediatamente e risciacquare abbondantemente, in modo che l’urina venga diluita e non penetri in profondità nel terreno.

Ma è davvero difficile controllare sempre il nostro cane.

La cosa migliore sarebbe insegnargli a non fare i bisogni nel giardino.

Leggi questo mio articolo dedicato al prato perfetto.

Repellente per cani da esterno

Naturalmente, i metodi di deterrenza naturale sono i più desiderabili e più sicuri.

Spray repellente fai da te

Puoi realizzare uno spray repellente con ingredienti che molto probabilmente hai già in cucina:

  • ammoniaca
  • aceto
  • tabasco
  • fondi di caffè
  • bucce d’arancia
  • pepe rosso tritato
  • pepe nero
  • pepe cayenna
  • senape macinata

Repellenti disabituanti

I repellenti disabituanti sono relativamente efficaci, sebbene alcuni abbiano un odore sgradevole anche per l’uomo.

Il loro funzionamento è limitato a diversi giorni, il che significa che è necessario posizionarli regolarmente in luoghi specifici, soprattutto dopo la pioggia.

Attrattivi per cani

Grazie all’attrattivo i cani possono abituarsi a sporcare solo una determinata zona del giardino senza imbrattare il prato con pipì o buche.

In questo mio articolo trovi Come insegnare il cane a non fare bisogni sul prato, ma in una zona dedicata.

Recinti elettrici

Esistono in commercio i recinti elettrici a bassa tensione con collari con trasmettitore (danno scossa se cane si avvicina al recinto) per cani, ma attenzione, in Italia l’utilizzo di questo tipo di dispositivo è vietato e sanzionabile penalmente! E’ un metodo crudele che danneggia il cane!

Irrigatore con sensore di movimento

Un’idea interessante è un irrigatore con un sensore di movimento posizionato in un luogo che si desidera proteggere.

Quando il cane (o un gatto) entra nel campo del sensore, farà necessariamente una doccia fredda, quindi dovrebbe ricordare bene questa lezione.

Devi solo stare attento a non cadere in questa trappola da solo.

Una siepe

Una siepe e’ una barriera naturale, ma non dimenticare che un cane difende sempre il suo territorio e non si arrende solo perché vede una siepe:

  • Lascia al tuo animale domestico un passaggio tra la recinzione e il muro di verde (60-100 cm di larghezza a seconda delle dimensioni del cane) in modo che possa spaventare gli intrusi a piacimento
  • La stessa siepe dovrebbe essere protetta con una rete bassa o recinzione, in modo che non subisca danni durante corse del cane
  • Puoi anche indurire il percorso mescolando il terreno con la ghiaia, in modo che dopo la pioggia non ci sia fango ed agisca da protezione dagli scavi

Progettare un bellissimo e sicuro giardino per tutti i membri della famiglia non è difficile o particolarmente costoso.

Devi pero’ essere determino e coerente sia per progettarlo che per educare il tuo cane. E se lo vuoi davvero otterrai un risultato da sogno!

Ultimo aggiornamento Amazon Affiliate 2020-08-12 at 02:59

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *